Intervista: Vania Facchini, la “clandestina” parmigiana

/Intervista: Vania Facchini, la “clandestina” parmigiana

Intervista: Vania Facchini, la “clandestina” parmigiana

In un certo senso, anche il suo è stato un «viaggio della speranza».

 

il

In un certo senso, anche il suo è stato un «viaggio della speranza». Per capovolgere una vita, diventata un po’ noiosa. E sbarcata a Lampedusa, alla guida di un Ford Transit bianco, carico di «cose», ha vinto la scommessa: «E’ successo tredici anni fa. Dopo una vacanza con amici. Mi sono licenziata, ho caricato valige, mobili, le mie piante di basilico e sono partita»…

Leggi l’intero articolo, clicca qui.

2018-12-22T19:45:53+00:00Curiosità|